Outils Inutiles //

L'idea generatrice alla base della composizione Outils Inutiles prende le mosse dal concetto di tempo, osservato nella molteplicità di aspetti in cui può essere inteso e concepito. Dal "tempo delle balene" al "tempo degli insetti" abbiamo cercato di comunicare al fruitore dell'opera le infinite possibilità di rappresentazione dell'elemento-tempo e di far coesistere vari modi di rapportarsi ad esso specularmente a quanto accade nella realtà stessa. Questo si realizza nell'opposizione di tempi oggettivi e soggettivi utilizzando loop di immagini di orologi – cioè strumenti inutili (Outils Inutiles) ad una completa rappresentazione dell'elemento-tempo – e materiali sonori che si rifanno alla musique concrète francese, dove suoni e rumori hanno la stessa valenza estetica. Attraverso un viaggio nell'intreccio di immagini e suoni, che si inseguono e scorrono paralleli, si è voluto rendere ancora più evidente il “peso” dell'elemento tempo e la sua relatività.

LIVE
29.06/8.07.2010 . Outils Inutiles @ Mostra Il Viaggio - Follonica
27.11.2008 . Outils Inutiles & PrESTO @ Tempo Reale Festival - Firenze
28.09.2008 . studio 3 @ Suoni Sommersi 1.0 - Livorno
11.07.2008 . studio 2 @ De Rerum Digitalis Preview - Firenze
06.06.2008 . studio 2 @ Grammatica t 01 - Livorno
15.05.2008 . studio 1 @ Homework Festival 6.0 - Bologna